“L’intero mondo è un vivente che danza secondo una legge musicale.”  – Plotino

“L’Universo è un organismo vivente e noi siamo le sue cellule.” – Lee Smolin

“Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle.” – Carl Sagan

“Dentro di me vivono la mia identica vita, dei microrganismi che non sanno di appartenere al mio corpo. Io a quale corpo appartengo?” – Franco Battiato

“Se si vogliono conoscere i segreti dell’universo, bisogna pensare in termini di energia, frequenza e vibrazioni.” – Nikola Tesla

Questa breve raccolta è costituita da citazioni di scienziati, artisti e pensatori di ogni tempo. Sembrano descrivere tutti la stessa essenzialità, come se avessero colto attraverso studi e percezioni, delle piccole grandi leggi universali che regolano ogni cosa e che non fanno alcuna eccezione.
Sono in molti coloro che hanno pensato di lasciarsi ispirare da tali leggi perfette per ricreare e imitare artificialmente tale intelligenza, eppure strumenti così potenti e ancora in via di miglioramento nascono per essere di supporto, ma la loro neutra delicatezza, li rende sensibili agli scopi di chi li utilizza, e la frenesia del tempo in cui viviamo rende tale diffusione esponenziale ed inarrestabile.

“Non è possibile alcun progresso senza deviare dalla norma. Ma per farlo con successo, occorre avere almeno un minimo di familiarità con ogni norma dalla quale contiamo di allontanarci. “Frank Zappa

E allora, se è vero che siamo cellule di un unico grande organismo, cosa possiamo fare noi per tracciare una deviazione al percorso che l’umanità sta compiendo?
Come possiamo stimolare ad un utilizzo consapevole degli strumenti sempre più raffinati che abbiamo a disposizione?
E come possiamo utilizzarli per l’evoluzione della conoscenza e della coscienza?
Come possiamo mostrare che la via è nella fusione della scienza e della spiritualità e delle arti?
Ma prima chiediamoci se anche per un solo istante, riusciamo a non farci trascinare da schemi e ritmi che non ci appartengono.

Chiediamoci se riusciamo a stare nell’ascolto del silenzio e di tutte le sfumature che lo compongono…
Ma che cos’è il silenzio?
“L’esperienza sonora che preferisco è l’esperienza del silenzio. Il silenzio non è acustico, è un cambiamento della mente, un mutare direzione. Dedicai la mia musica al silenzio.

Il mio lavoro divenne un’esplorazione. Per portarlo avanti fedelmente avevo sviluppato un complicato modo di comporre utilizzando le operazione casuali dell’I-Ching, facendo sì che la mia responsabilità
consistesse nel porre domande.” – John Cage

4’33”- John Cage : https://www.youtube.com/watch?v=JTEFKFiXSx4&t=196s

“La funzione dell’arte è imitare la natura nel suo modo di operare. La nostra comprensione del suo modo di operare cambia in accordo con il progredire della scienza.” – John Cage
INFO BRANO: Quattro minuti e trentatré secondi di…silenzio!

L’utopia concettuale, anarchica e paradossale di John Cage spinse fino all’estremo la possibilità del suono d’essere e non essere insieme, debordandosi, contraddicendosi, espandendosi all’infinito.
Una follia provocatoriamente semplice dal peso storico fondamentale.
Nel 1948, durante una conferenza al Vassar College, John Cage parlò per la prima volta di quella che era ancora un’ipotesi, una visione indistinta:
“Ho per esempio diversi nuovi desideri (due di questi possono sembrare assurdi, ma li prendo in seria considerazione): primo, di comporre un brano di ininterrotto silenzio e di venderlo alla Muzak Corporation. Sarà lungo tre minuti o quattro minuti e mezzo, dato che queste sono le durate standard della musica preregistrata, e s’intitolerà Silent Prayer. Inizierà con una singola idea che cercherò di rendere tanto seducente quanto il colore e la forma o la fragranza di un fiore. La fine del brano si avvicinerà impercettibilmente”.

4’33” vide la luce quattro anni dopo, nel 1952, dopo una lunga gestazione che gli consentì di mettere a fuoco un’intuizione straordinaria, arrivando a concepire il silenzio non come vuoto, ma come pieno.

“Considera ogni cosa come un esperimento.”

“Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati sulla frequenza della realtà
che desideri
e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà.
Non c’è altra via.”
Albert Einstein

di Franxes Moon

“Talentuosa” da ALLENA IL TUO TALENTO – Progetto Pilota

relazioni-di-coppia-problemi-risoluzione-ombretta-pardini

Leggi l'ebook sulle relazioni di coppia

Inserisci il tuo nome e la tua email, riceverai immediatamente un link per poter leggere l'ebook.
Mi raccomando, leggilo con passione e metti in pratica i consigli, i segreti e le tecniche per migliorare il tuo rapporto di coppia!

Controlla la tua email per leggere immediatamente l'ebook!

Scopri di più sulla Lettura di Coppia

Scarica il mio eBook gratuito: è ricco di consigli e tecniche epr migliorare il Rapporto di Coppia. Leggilo attentamente e sono certa che riuscirai a trovare quello che fa per te. Se vuoi scoprire come posso aiutarti nella tua relazione scrivimi direttamente a info@lemierelazioni.it

Buona lettura... Ombretta

Controlla la tua email, riceverai il link per l'eBook!

"Relazioni di Coppia"
eBook gratuito

Inserendo il tuo nome e la tua email potrai ricevere immediatamente il link per scaricare il nio eBook sulle Relazioni di Coppia. Troverai preziosi consigli su come afrontare la crisi e scoprirai di più sulle potenzialità della Lettura della Relazione.

Ricevi l'eBook gratuito!

* campi richiesti
Privacy *

You have Successfully Subscribed!

Scopri il Sincronario Maya!

Iscriviti per ricevere le email mensili con i cicli temporali del Sincronario Maya: imparerai a sfruttare le onde incantate e a vivere pienamente ogni ciclo con la migliore energia!

Indirizzo email
Nome
Cognome